PUBBLICITA’ SUI SOCIAL NETWORK

Sembra ormai arrivata a destinazione una nuova direttiva comunitaria indirizzata ai social network che riguarderà in particolare la condivisione non autorizzata delle informazioni private degli iscritti per fini pubblicitari.

 social network,facebook,google,pubblicita'

Social network vuol dire in primo luogo Facebook che già da qulache tempo fa era stata sotto il mirino della  Federal Trade Commission statunitense proprio sul tema della privacy. Anche perchè gli stessi dirigenti di Facebook hanno ammesso di monitorare i dati di navigazione dei loro utenti. Adesso negli Stati Uniti Facebook sarà costretto ad essere sottoposto al controllo di un’autorità indipendente.

 

Nell’occhio del ciclone la tecnologia della pubblicità su internet così detta “mirata” che coinvolge non solo Facebook ma anche Google, Yahoo e Microsoft, ora la Commissione Europea starebbe attenzionando il tema anche qui da noi.

Facebook e Google+ fanno della tecnologia di raccolta dei dati di navigazione dei loro utenti il vero punto di forza dei loro social network per offrire campagne pubblicitarie sempre più mirate e precise.

 

Vedremo se la direttiva europea, che dovrebbe vedere la luce all’inizio del 2012, metterà un freno alla raccolta di questi dati e quindi rivoluzionerà profondamente il mondo dei social network soprattutto dal punto di vista economico.

 

LA TELEVISIONE DI YOUTUBE

Youtube, il famosissimo sito internet di video, vuole iniziare una nuova avventura. Creando dei canali tematici con protagonisti star della televisione, della canzone Pop e artisti.

Fino ad oggi Youtube era contraddistinto e si reggeva sulla partecipazione degli utenti che caricavano i loro filmati e i video, attraverso un fenomeno creato dal web 2.0: il crowdsourcing.

Da quando perà Google ha acquistato Youtube, sta cercando di elevare il livello dei contenuti. Il tentativo sembra essere quello di creare una vera e propria televisione on line composta da diversi canali tematici.

Secondo il Wall Street Journal dovrebbero essere un centinaio i canali che Google avrebbe deciso di creare attraverso accordi con diverse società media e di Hollywood. Ma il grande annuncio è quello del coinvolgimento nel progetto di grandi star: Madonna avrà un suo spazio per lezioni di danza. Parteciperanno all’iniziativa anche stelle dello sport come Shaquille O’Neal: sarà impegnato in uno show di intrattenimento. E ancora: musica, istruzione, scienze, natura, salute.

 Ovviamente il tutto dovrebbe avere, nelle intenzioni di Google, un grande ritorno economico attraverso la piattaforma di pubblicità su internet AdWord. 

Il problema, soprattutto in Italia, rimane sempre la larghezza di banda che solo a pochi eletti permette di vedere un video senza fastidiose interruzioni.

 

http://tecnologia-computer.myblog.it