INTERNET VELOCE E’ ITALIANO

Per una volta l’Italia ha un primato di tecnologia di internet. Il record mondiale di velocità di internet è italiano: più di mille gigabit al secondo !!!

Il record è stato ottenuto da una partnership tra l’Ericsson e l’stituto di Tecnologie della Comunicazione dell’Informazione e della Percezione (TeCIP) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

internet,velocità,rete,tecnologie,recordNelle scorse settimane i ricercatori avevano dimostrato, primi al mondo, che gli apparati di ultima generazione, progettati e realizzati a Pisa per funzionare fino a 448 Gigabit al secondo per canale, possono essere impiegati nei sistemi installati e coesistere con il traffico reale.

La sperimentazione è stata condotta in una porzione di rete spagnola, messa a disposizione dal gestore Telefonica, tra le città di Granada e Jaen, grazie ad apparati commerciali di Ericsson insieme ai prototipi realizzati a Pisa.

I dati sono stati trasmessi con successo per una distanza di circa 300 chilometri. Ma nei laboratori di Pisa il record mondiale di velocità di 448 Gigabit al secondo per canale è stato superato di nuovo, portando la velocità di trasmissione a più di 1000 gigabit e introducendo una innovativa tecnologia di elaborazione dei segnali e di codifica.

I vantaggi della rete internet superveloce saranno significativi: essa permetterà di incrementare il numero di utenti, con riduzione dei costi, e di offrire una velocità di connessione superiore. Con il sistema progettato dai ricercatori di Pisa, sviluppato da Ericsson e che è stato utilizzato in Spagna sulla rete di Telefonica, in appena un secondo e su un unico canale è stato possibile trasmettere l’equivalente di oltre 300 film in alta definizione, 30mila film in qualità standard, gestire 500mila collegamenti Adsl a 20 megabit oppure 120 milioni di videochiamate o due miliardi di telefonate standard.

COS’E’ IL CLOUD COMPUTING

Il cloud computing o più semplicemente il cloud (parola inglese che significa nuvola)in parole semplici è una tecnologia che permette di elaborare e salvare dei file direttamente in rete.

Cloud_computing.svgIl sistema del cloud computing prevede tre fattori distinti:

– Fornitore di servizi (cloud provider)– Offre servizi (server virtuali, storage, applicazioni complete) generalmente secondo un modello “pay-per-use”;

– Cliente amministratore – Sceglie e configura i servizi offerti dal fornitore, generalmente offrendo un valore aggiunto come ad esempio applicazioni software;

– Cliente finale – Utilizza i servizi opportunamente configurati dal cliente amministratore.

In determinati casi d’uso il cliente amministratore e il cliente finale possono coincidere. Ad esempio un cliente può utilizzare un servizio di storage per effettuare il backup dei propri dati, in questo caso il cliente finale provvede a configurare e utilizzare il servizio.

Alcuni hanno avanzato dei dubbi sulla tecnologia del cloud computing perchè le ritengono a rischio per la privacy. Inoltre tutto il sistema del cloud computing presuppone una connessione veloce e sempre presente, il rischio è quello di non riuscire a lavorare se la connessione a internet e lenta, oppure la perdita di dati se la connessione non funziona.

Il più famoso servizio GRATUITO in rete è Microsoft SKYDRIVE che permette di utilizzare 25 megabyte di memoria on line e anche  software come word o exel.

Altri servizi di cloud sono stati recentemente introdotti anche da Google e da Apple.