APPLE I-PHONE 5, LA GRANDE NOVITA’

Finalmente è stato presentato! Il fenomeno commerciale dell’anno, I-PHONE 5 il nuovo smartphone della APPLE è in vendita in tutto il mondo, in Italia dovremmo aspettare ancora qualche giorno.

Di fenomeno reale si tratta, se gli analisti di JP Morgan si attendono dalle vendite di I-PHONE5 un aumento del PIL dello 0,5%.

Le novità dell’IPHONE5 a mio modesto parere (e non solo mio) non sembrano così rivoluzionarie, ma vi posto un video che spiega in maniera molto ironica come sono state ideate le novità.

Le grandi novità dell’IPHONE5 sono però rivolte soprattutto al mercato cinese, quello con le più grandi aspettative di crescita nei prossimi anni, iPhone 5 è infatti compatibile con il sistema LTE a banda larga del più grande operatore locale, China Mobile (incompatibile con le precedenti generazioni di iPhone).

 In Italia dovremmo attendere fino al 28 settembre 2012 per acquistare il nuovo status simbol della APPLE, ma nel resto del mondo è già record di vendite. se per il lancio dell’iPhone 4S ad Apple furono necessarie 22 ore prima di fare il tutto esaurito, per l’iPhone 5 presentato mercoledì scorso sono bastati sessanta minuti. 

Molti hanno definito le novità dell’Iphone5 “noiose” (l’edizione di Wired americana), a noi non ciresta che aspettare il 28 settembre, ma nel frattempo possiamo divertirci guardando la parodia che vi ho postato.

OLIVETTI LANCIA IL NUOVO TABLET MADE IN ITALY

Olivetti lancia il nuovo tablet made in Italy, in realtà il nuovo OLIPAD3 sarà disponibile a partire dal 28 maggio. 

Olipad_01.jpgIl tablet Olipad Graphos è dotato di sistema operativo Android 4.0 di Google con processore da 1,0 GHz Nvidia Tegra 2, RAM da 1 GB e memoria di massa da 16 GB, con supporto per memory card fino a 32 GB. Ha un display multitouch LCD da 8” in formato 4:3 con tecnologia IPS, risoluzione HD di 1024 x 768 pixel, connettività 3G e WiFi e porta USB host con connettore standard.

Olipad Graphos utilizza uno speciale sensore che permette di scrivere, con l’apposita penna in dotazione, su tutta la superficie dello schermo e consente non solo di prendere appunti e compilare moduli ma anche di acquisire la firma cosiddetta “biometrica”(o grafometrica) di un cliente direttamente sul documento in formato digitale, con pieno valore legale di tale sottoscrizione.

La casa produttrice di Ivrea (TO) dichiara che l’Olipad 3 non sarà concorrente di Apple ma sarà rivolto ad un pubblico business.

La Olivetti, storico marchio piemontese, ora di proprietà di Telecom Italia punta alla vendita del pacchetto completo (device, applicazioni e servizi) per garantirsi la giusta marginalità e non entrare in concorrenza con il mercato tablet consumer.

http://www.olipad.it/

IOS 5 AGGIORNATE L’IPHONE e IPAD

Apple ha rilasciato l’aggiornamento per gli IPHONE E IPAD per i possessori di iPhone 3GS, 4 e 4S, iPod Touch dalla terza generazione e iPad 1 e 2, vi basterà collegare il vostro dispositivo al PC o Mac e iTunes vi segnalerà l’aggiornamento da scaricare.Questa potrebbe essere l’ultima volta che dovrete collegare il vostro iPhone al PC/Mac per questa operazione, infatti da questa versione una delle novità è la presenza degli aggiornamenti OTA (over the air), che non richiedono cioè il collegamento di un cavo, ma basta essere collegati ad internet tramite Wi-Fi o UMTS.

Le novità introdotte al nuovo sistema, sono molte circa 200 e ne avevamo già parlato in iOS5: ecco un video ufficiale con le novità, ma ve ne ricordiamo alcune come: l’integrazione di Twitter, Newsstand per organizzare riviste, un nuovo sistema di notifiche, Siri che permette di parlare al telefono per controllarne le funzioni e scrivere (disponibile solo per il nuovo iPhone 4S).

 

 

 

STEVE JOBS L’ARTISTA DEL FUTURO

Steve Jobs è nato da padre siriano e madre americana il 24 febbraio 1955. Affidato appena nato ad altri genitori californiani perché probabilmente i genitori naturali non erano ancora pronti per avere un figlio. Diplomato ABBANDONO’ l’università per iniziare a lavorare all’Atari.

Steve_Jobs_Headshot_2010-CROP.jpg

 

 

 

Il suo più grande pregio è quello di “vedere il futuro” della tecnologia prima di tutti. Fu così quanado insieme al suo amico Steve Wozniak se ne andò dalla Atari e fondò la Apple nel garages dei genitori.

 

 

Apple_I.jpg

 

Nel 1977 Jobs e Wozniak lanciarono il primo personal computer destinato a conoscere una diffusione di massa: l’Apple II. Le vendite toccarono il milione di dollari.

Da allora Steve Jobs e la Apple hanno rivoluzionato il mondo dei computer e della tecnologia inventando il primo sistema operativo a icone e finestre, l’Apple Macintosh.

Venne poi la volta della distribuzione della musica distribuita in digitale, nel 2001 vennero lanciati sul mercato l’I-Pod e I-Tunes.

Attualmente l’iPod è il lettore multimediale più venduto al mondo, con una quota di mercato superiore all’80%, mentre iTunes Store è il “mercato” digitale più usato al mondo, con 10 miliardi di brani venduti.

 Poi viene la storia recentissima, con il fenomeno I-Phone che dal 2007 viene commercializzato da Apple. L’I-Phone ha profondamente cambiato il mondo dei telefoni cellulari inventando lo smartphone. I-Phone funziona con un solo tasto, attraverso un touchscreen e prevede anche le funzioni di navigazione su Internet tramite Wi-Fi (come un computer notebook), fotocamera, lettore di file multimediali (audio, video, immagini).  

Il 27 gennaio 2010, Steve Jobs, alla conferenza Apple allo Yerba Buena Center for the Arts Theater di San Francisco, dopo una attesa reclamata a più voci da fan e media, presenta il tablet targato Apple, I-Pad. Alla base raccoglie il successo dell’iPhone, di nuovo introduce l’iBookstore, piazzando l’iPad come gestore e visualizzatore di libri e contenuti cartacei. Non importa se adesso sembra che ci sia un’antenato dell’I-Pad addirittura del 1968, Steve Jobs l’ha prodotto in serie e l’ha venduto a milioni di persone.

 Il 24 agosto 2011 Steve Jobs, l’artista del futuro, si dimette per problemi di salute e lascia il suo incarico di amministratore delegato di Apple annunciando di volere chiedere al Consiglio di Amministrazione di nominarlo presidente e raccomanda la conferma Tim Cook come suo successore e nuovo CEO di Apple.

Oggi la Apple è la società con più valore di capitalizzazione in borsa. Ma non è per il valore economico che il marchio della “mela morsicata” viene riconosciuto in tutto il mondo. La Apple è famosa per il design che contraddistingue tutti i suoi prodotti dal piccolo I-Pod al tablet.

Steve Jobs è famoso per essere un artista, con luci ed ombre nella sua storia. Come molti artisti sa guardare avanti e concretizzare le sue idee. Più di altri Steve Jobs sa portare il futuro alla portata di tutti.

 

L’ANTENATO DELL’ I-PAD

E’ stato trovato l’antenato dell’I-Pad e di tutti i tablet che oggi vanno tanto di moda. Stanley Kubric L’aveva già scoperto e messo nel film capolavoro “2001 Odissea nello Spazio” nel 1968…

Adesso sembra che la Samsung voglia usare il film come prova nella causa contro Apple. L’azienda di Jobs infatti accusa la Samsung di aver copiato il suo tablet.

 Troppo simile il Galaxy Tab all’I-Pad, vedremo se i giudici accetteranno la prova!

LA GUERRA DEL DOPO PC

Google acquista Motorola e la battaglia si infiamma! Adesso infatti i competitori sulla scena degli smartphone sono tre, oltre ovviamente a Apple e Google anche Microsoft sta concentrando i suoi sforzi per entrare seriamente sul mercato.

 

Nell’aria c’è la possibile acquisizione della Nokia da parte dell’azienda di Bill Gates che offrirebbe alla Microsoft la possibilità di costruirsi in proprio gli smartphones. Ma la strada non sembra facile come con l’acquisto di Motorola da parte di Google, in quel caso infatti Big G ha acquistato soprattutto una grande mole di brevetti di cui però la Microsoft non ha bisogno.Windows_Phone_7_mockup.png

Google-Motorola-Android, Microsoft-Windows Phone-Nokia e Apple-iOs-Mac sono i tre futuri eserciti in campo che si scontreranno in futuro, esistono però alcune differenze chiave: Android rimane libero, chiunque potrà produrre dispositivi con l’Os di Google. Windows Phone è l’ultimo arrivato, l’ultima versione “Mango” migliora e corregge molti aspetti dell’Os, ed è un prodotto licenziabile a terzi. Apple mantiene il suo sistema “chiuso”, che però è il più apprezzato dagli utenti e quello che offre di più in termini di esperienza utente. E che per questo ha un prezzo premium. E poi c’è il quarto incomodo, Rim, con la linea BlackBerry . L’azienda canadese ha appena rinnovato il parco smartphone e ha un tablet, il Playbook, che funziona con un sistema operativo proprietario ma potrà a breve far girare applicazioni Android sotto emulazione.

Una cosa è sicura gli smartphone sembrano ormai aver sostituito i personal computer nelle preferenze degli acquirenti e nelle strategie delle case produttrici.