TECNOLOGIA PER IL RISPARMIO

La tecnologia può servire per risparmiare sulla benziana o sul gasolio?

La risposta è si, grazie a delle interessanti applicazioni per smartphone oggi si possono trovare i distibutori di carburante più convenienti.

benzina, diesel, carburanti, applicazioni, smartphone

Le nuove app sono disponibili per Android, iPhone, Windows Phone, BlackBerry i sui rispettivi application store.

Le applicazioni per risparmiare su benzina e gasolio sono molte. Come per esempio l’applicazione ufficiale di Prezzibenzina che preleva i dati dall’omonimo sito Prezzibenzina.it che indica sulla mappa le informazioni sulle medie nazionali di benzina, diesel, Gpl e metano.

Grazie a queste applicazioni, lo smartphone rileva la posizione attraverso il Gps e indica nel raggio d’azione predefinito le pompe disponibili con i relativi prezzi.

Non è l’unica scelta, alternative sono Whatgas Benzina Prezzi (Android), BenzinaOggi (Android), PompeBianche (iOS) che mostra la posizione dei distributori liberi, Prezzi Carburanti (Windows Phone) e le app di navigazione per smartphone come TomTom, Garmin e CoPilot che sfruttando il collegamento dati su rete cellulare permettono di individuare dove rifornirsi.

Un approccio simile a quello già disponibile sui Pnd “connessi”, cioè che prevedono la Sim telefonica integrata per accedere ai servizi Live tra cui la visualizzazione dei punti di rifornimento del carburante con indicazione dei prezzi. E per tenere sotto controllo le spese, ecco un’altra serie di app tra cui Rifornimento Calc (Android), Risparmio di carburante (Android) oppure IlPieno (iOS) per tenere traccia dei costi di spostamento.