TECNOLOGIA ALLE POSTE

Finalmente la tecnologia arriva nell’ufficio postale!

Poste Italiane spa ha creato una nuova applicazione per smartphones e tablet per pagare i bollettini direttamente su questi dispositivi.

L’applicazione ” bollettino”  ,completamente gratuita, è scaricabile da iTunes Store per gli utenti Apple e da Android Market per chi usa il sistema Android.

 

Si può pagare con conto Bancoposta, postepay o carta di credito, i costi sono gli stessi del servizio online. Non è invece possibile usare la carta di credito per il pagamento di bollettini bianchi. Per accedere al pagamento Bollettino occorre essere registrato, grauitamente, al sito poste.it. La registrazione tramite App è consentita solo ai cittadini italiani maggiorenni e con domicilio in Italia.

 

Poste Italiane riuscirà così a ridurre le code agli sportelli.

 

TABLET FLESSIBILI NOVITA’ SAMSUNG

La prossima rivoluzione dei computer potrebbe cambiare completamente i tablet come li conosciamo oggi. 

La multinazionale Samsung sta progettando i display del futuro. L’idea serebbe quella di creare schermi piatti totalmente trasparenti, basati sulla tecnologia AMOLED.

Nel video seguente pubblicato dalla divisione mobile della Samsung mostra il potenziale di queste tecnologie applicate a tablet e smartphone.

Il nuovo schermo della Samsung potrà essere arrotolato oppure anche piegato in due. Secondo leprevisioni della multinazionale sudcoreana i dispositivi di domani dovranno essere “flessibili”, in tutti i sensi.

 


A quanto sembra di capire dagli spot e dalle prime immagini il controllo di questi nuovi tablet avviene con la torsione dello chassis, non solo con il tocco, e l’effetto finale è amplificato dalla trasparenza totale che integra l’interfaccia nel mondo reale.

Sembra ormai certo che nel 2012 Samsung inizierà davvero a produrre in serie display trasparenti. Schermi che sfruttano solamente la luce ambientale come fonte di illuminazione e che riducono i consumi di un buon 90 per cento rispetto a quelli convenzionali.

Nel gennaio 2011, Samsung ha acquistato Liquivista, primo produttore di display con tecnologia di visualizzazione elettrowetting. L’acquisizione si è quindi rivelata strategica alla luce dei nuovi progetti della Samsung. Samsung ha recentemente superato Apple come vendite di smartphone top. Gli schermi flessibili non sono ancora dedicati al consumo di massa bisognerà vedere se incontreranno il favore del grande pubblico.

ELECTROWETTING DISPLAY

L’Electrowetting Display è un’alternativa per la fabbricazione di display a colori emissivi con le caratteristiche dell’e-paper.

È stata annunciata nel Settembre 2003 dalla Philips Research come la tecnologia per gli schermi flessibili in grado di offrire un tempo di risposta sufficiente a visualizzare video (circa 10 ms) con una combinazione colori/luminosità superiore agli attuali LCD.

Rispetto agli altri display la tecnologia electrowetting sarebbe molto più luminosa consumando meno potenza, elemento di successo per l’impiego in applicazioni mobile. La leggibilità sarebbe pari alla carta stampata e potrebbero essere utilizzati in ogni condizione di luce esterna.

Attualmente, però, non esistono prodotti o prototipi, si è ancora nella prima fase di ricerca. Il 20 aprile 2006 Philips e New Venture Partners hanno fondato Liquavista, di cui fanno parte gli inventori della tecnologia Rob Hayes e Johan Feenstra, che dimostrerà l’efficacia della tecnologia al Exhibition of the Society for Information Display 2006 (SID) che si terrà aSan Francisco nel giugno 2006.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.